Visitare Trieste in due giorni

Vi descrivo un itinerario pensato per gruppi, ma anche individuali, che intendono visitare Trieste con almeno due giorni di tempo.

Le visite programmabili per il primo giorno, dipendono sempre dal orario di arrivo, se si arriva da vicino o se le ore di pullman sono tante. Perciò proponiamo due varianti con Trieste in un giorno e mezzo e Trieste in due giorni.

a.) Visitare Trieste – 1 pomeriggio + una giornata intera

1. giorno: Nel pomeriggio visita guidata della città con il programma già descritto in “Trieste – una città da scoprire”. La visita guidata dura all’incirca 3 ore e comprende tutti i punti più interessanti della città. Avere così una panoramica sulla città, sulla storia, tradizioni, modi di dire triestini, su cosa ordinare al ristorante o al bar, e saprete muovervi da soli alla sera o per fare una passeggiata individuale.

2. giorno: Al mattino incontro con la guida per raggiungere il bellissimo Castello di Miramare, uno splendido esempio di arredamenti originali di fine ‘800. Gli interni si possono visitare in gruppi da 25 persone e il castello è circondato da un meraviglioso parco.

Nel pomeriggio la visita continua sul Carso. Non si può dire di aver visto Trieste se non si scopre anche il suo retroterra naturale, dove il bilinguismo e i prodotti tipici sono di casa. Si lasciano i fasti del impero asburgico e si entra in una dimensione a misura d’uomo, fatta di prodotti della terra  di persone appassionate del proprio territorio. Si entrerà nel cuore del Carso visitando la Grotta Gigante, entrata nei Guinness dei primati come la grotta turistica più ampia al mondo! Dopodiché seguirà una visita inedita ad un artista della pietra carsica, un maestro del intarsio che con paziente sapienza crea oggetti unici e originali.

A seguire una visita ad una cantina di vini scolpita nella roccia per degustare il vino tipico della zona Vitovska e Terrano.

b.) Visitare Trieste – 2 giornate intere

1. giorno: Al mattino incontro con la guida e visita guidata della città con il programma già descritto in “Trieste – una città da scoprire”. La visita guidata dura all’incirca 3 ore e comprende tutti i punti più interessanti della città. Avere così una panoramica sulla città, sulla storiatradizioni, modi di dire triestini, su cosa ordinare al ristorante o al bar, e saprete muovervi da soli alla sera o per fare una passeggiata individuale.

Dopo pranzo la giornata continuerà con la visita al bellissimo Castello di Miramare, residenza del Arciduca Massimiliano d’Asburgo e della Principessa Carlotta del Belgio. Al interno si possono ammirare tutti gli arredamenti originali dell’epoca e scoprire la tragica storia d’amore di Massimiliano e Carlotta. Inoltre il parco che circonda il castello sul mare, vi permetterà di fare fotografie stupende e di rilassarvi fra il verde.

2. giorno: Trieste nel secolo passato è stata contesa, aspramente combattuta e le varie invasioni hanno lasciato una triste testimonianza delle crudeltà della II Guerra Mondiale. Si propone in mattinata la visita alla Risiera di San Sabba, unico campo di concentramento e di sterminio su suolo italiano. Qui si ripercorre la storia di Trieste dal 1918, gli anni del fascismo, l’occupazione nazista fino alla liberazione di Trieste. La visita proseguirà andando alla Foiba di Basovizza, Monumento Nazionale a ricordo di tutte le vittime degli eccidi del 1943 e 1945, Pozzo minerario in disuso, nel maggio 1945 fu teatro di esecuzioni di civili e militari italiani, arrestati dalle truppe jugoslave d’occupazione. In loco si trova anche un monumento che ricorda quattro antifascisti sloveni condannati a morte dal Tribunale speciale per la difesa dello Stato nel 1930.

A seguire la giornata continuerà sul Carso, per scoprire il retroterra naturale di Trieste.

Non si può dire di aver visto Trieste se non si scopre anche il suo retroterra naturale, dove il bilinguismo e i prodotti tipici sono di casa. Si entra in una dimensione a misura d’uomo, fatta di prodotti della terra  di persone appassionate del proprio territorio. Si entrerà nel cuore del Carso visitando la Grotta Gigante, entrata nei Guinness dei primati come la grotta turistica più ampia al mondo! Dopodiché seguirà una visita inedita ad un artista della pietra carsica, un maestro del intarsio che con paziente sapienza crea oggetti unici e originali.

A seguire una visita ad una cantina di vini scolpita nella roccia per degustare il vino tipico della zona Vitovska e Terrano.

Contattaci per chiedere maggiori informazioni e tariffe

Altri itinerari turistici a Trieste

Lascia un commento

*